Il saltimbanco e la luna

IL SALTIMBANCO E LA LUNA

Le canzoni, il giornalismo, Enzo Jannacci CONCERTO TEATRALE

  • Una produzione ECCENTRICI DADARO’
  • Da un’idea di ANDREA PEDRINELLI
  • Canzoni tratte dai repertori di ENZO JANNACCI e SUSANNA PARIGI,
  • arrangiate ed eseguite dal vivo da SUSANNA PARIGI
  • Testi ANDREA PEDRINELLI
  • Consulenza artistica DARIO ZIGIOTTO
  • Regia ROSSELLA RAPISARDA

 

  • Allestimento scenico e regia luci FABRIZIO VISCONTI
  • Costumi MIRELLA SALVISCHIANI
  • Foto di scena ANGELO REDAELLI
  • Grafica e locandine GIUSEPPE SPADA
  • Disegno GIANNI RONCO

Scheda Artistica

Il progetto “Il Saltimbanco e la Luna” è nato nel 2011 dalla voglia di Andrea Pedrinelli di approfondire l’arte di Enzo Jannacci. Si è sviluppato adagio adagio, dopo aver informato l’artista ed avendone ricevuto un cenno di gratificazione, proprio per rispetto. E per calibrare bene come proporre in scena sia l’arte di Jannacci, usando prospettive non scontate né commerciali, che le sue parole, riferimenti morali capaci di riportare protagonisti e pubblico in un alveo di valori sempre più, oggi, sviliti. E però necessari, nella vita dell’uomo, come lo sono stati nella vita del Saltimbanco (definizione che Jannacci diede di sé già negli anni Settanta). E come hanno dimostrato le varie prove aperte tenutesi in più città dal 2012, l’arte di Jannacci è tuttora coinvolgente e profonda, e risulta efficace quanto decisivo provare tramite essa a riflettere su noi, uomini e donne di oggi. Dal 29 marzo 2013 “Il Saltimbanco e la Luna” è diventato, doverosamente, anche un omaggio a Jannacci: ma non ha cambiato né contenuti, né linguaggio (molto divertente) né spirito. In fondo abbiamo scelto di parlare dell’uomo del Duemila usando l’arte di Jannacci proprio perché la consideriamo classica, universale. E i classici, si sa, aiutano sempre; ma, soprattutto, non muoiono mai: semmai sta a noi tenerli vivi. Anche da un palcoscenico, con pudore.

Tipologia dello spettacolo: Concerto Teatrale

Scheda Tecnica

Spazio minimo richiesto larghezza 6 metri, profondità 4 metri

Carico elettrico minimo 6 KW

La compagnia è autonoma dal punto di vista di impianto luci e audio, e delle strumentazioni tecniche e musicali

Montaggio: 2 ore

Smontaggio: 1 ora

Durata spettacolo: 1.20’ atto unico (divisibile in due atti a seconda delle esigenze del teatro) più eventuali bis comprendenti ulteriori monologhi e altre canzoni di Enzo Jannacci e di Susanna Parigi

TOP