Baby terra

Nuova produzione

BABY TERRA

Una storia senza parole per piccoli e grandi sognatori

  • ideazione e regia Susanna Baccari
  • con Simone Lombardelli, Umberto Banti
  • disegno luci Fabrizio Visconti
  • colonna sonora originale Marco Pagani
  • voci fuori campo Susanna Baccari, Tobia D’Agostino
  • scene Marco Muzzolon
  • costumi Mirella Salvischiani
  • illustrazione Anna Formaggio
  • produzione Eccentrici Dadarò
  • con il sostegno di Residenza Carte Vive Teatro In-folio
  • si ringrazia Isabella Perego

Età dai 3 anni ai 5 anni

Durata 45 minuti

Tecniche espressione corporea, clownerie, coreografia

Festival Visioni di futuro, visioni di teatro 2018

Scheda Artistica

Ogni storia ha un inizio, e la storia dell’universo ha un inizio bellissimo!

Sì ma, prima di ogni cosa, all’inizio dell’inizio, prima che cominciasse a piovere, a scendere la notte e poi a splendere il sole, prima che cominciassero a brillare le stelle, prima dell’acqua, del vento, degli alberi, dei pesci, degli animali tutti… cosa c’era…?

In un altrove sospeso due buffi e magici personaggi sono chiamati ad occuparsi della nascita della Terra.

Si, perché anche la Terra prima di diventare grande, forte e meravigliosa è stata piccola e fragile.

Ma come fare senza istruzioni per l’uso?

Quali saranno gli “ingredienti” giusti per prendersi cura e far schiudere la vita?
Tra gags divertenti e magiche sorprese i due “custodi” accompagneranno i bimbi in un viaggio immaginario.

Uno spunto per parlare di attesa, curiosità e cura.

Un modo per ricordare quanto poi nella realtà lo “straordinario” della NATURA sia più magico di tutte le fantasie possibili.

In scena un morbido e grande materasso.

Una soglia, simbolo di un confine da varcare per crescere ed evolvere.

Una carrozzina, incubatrice di sogni e  metafora di accudimento.

Un uovo protagonista assoluto e centro dello sviluppo drammaturgico.
Un progetto per un Teatro che parla ai piccoli spettatori attraverso la suggestione dei gesti, la fisicità degli attori, l’emozione della musica.

Un racconto senza parole, un linguaggio semplice ma evocativo per lasciare lo spazio necessario e immaginare…

per raccontare in libertà di morbido, di piccolo, di mistero e di stelle…  

Download

TOP